Lorenza Cavinato | Calce e Canapa in Cantina?
16293
post-template-default,single,single-post,postid-16293,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode_grid_1200,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-13.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Calce e Canapa in Cantina?

Calce e Canapa in Cantina?

Il giornalista Marcello Ortenzi risponde al quesito, nell’articolo uscito a Novembre 2016 per la rivista Vite, Vino e Qualità.


“Le tecniche costruttive fanno passi da gigante, con vantaggi ambientali notevoli e con consumi d’acqua ridotti del 90%. I costi di costruzione della bio e neoedilizia negli ultimi anni sono diminuiti, tanto da essere oggi assolutamente comparabili con quelli dell’edilizia tradizionale.
Calce e canapa sono materiali antichissimi che oggi tornano attuali nella forma di un biocomposto impiegato nella costruzione e nell’isolamento termo-acustico degli edifici, che sembra offrire vantaggi di diverso tipo, proprio in un periodo in cui si parla sempre più di bioeconomia.”

Leggi l’articolo completo

 

 

No Comments

Post A Comment